Tardigradi: l’essere vivente quasi indistruttibile

Potrebbero essere orsetti gommosi, ma sono davvero orsi d’acqua. I tardigradi sono organismi minuscoli (cellule procariotiche), a otto zampe e classificati come “resistenti” a tutto.

200 gradi Celsius, -200 gradi Celsius, alti livelli di radiazioni, anni senza acqua, indipendentemente dal tipo di danno che potresti pensare, i tardigradi si sono dimostrati a prova di ogni cosa, potrebbero persino sopravvivere nel vuoto dello spazio.

Ecco perché, nel 2019, un team di astronomi israeliti ha inviato alcuni di questi esemplari su un satellite sulla Luna. In questo momento, una colonia di orsi acquatici potrebbe essere insediata sul satellite.

Come lo fanno?

Una delle capacità di queste cellule è quella di entrare nello stato di botte, è una sorta di letargo in cui entrare per sopravvivere a queste condizioni estreme. Quando entrano nello stato di botte, si rannicchiano e mettono la testa e 8 zampe all’interno del loro corpo.

Quindi possono sopravvivere per anni senza acqua. Perché, inoltre, all’interno dell’animale, si verifica un processo in cui inizia a secernere enzimi per sostituire la mancanza dell’elemento nelle sue cellule.

Più di un antiossidante: scopri 4 benefici del consumo di mirtilli ogni giorno

Un’altra capacità di sopravvivenza fisica è la capacità di sopravvivere a livelli elevati di radiazioni, come quelli che si trovano su altri pianeti. La microbiologa Cristina Dorador ha spiegato che, per questo, i tardigradi “producono un composto fluorescente e che, quando questo composto viene trasferito ad altre specie, siano essi vermi o altri tardigradi, permette loro di proteggersi dalle forti radiazioni ultraviolette che c’è nel pianeta e anche, di sorgenti artificiali”.

Dove possiamo trovarli?

Sono esseri viventi davvero estremi e facili da trovare, perché sono ovunque. Se esci nel tuo cortile e vedi del muschio, probabilmente se analizzi un campione sotto un telescopio, potresti vederli.

Ma si trovano anche in luoghi inospitali come la Fossa delle Marianne, conosciuta come la più simile all’inferno. Sono depressioni del fondo sottomarino che raggiungono anche gli 11mila metri di profondità.

Dall’Antartico, al deserto, sono davvero la prova di tutto.

Vengono dallo spazio?

Questa è una teoria che molti vorrebbero essere vera, ed è che i tardigradi sembrano così impossibili da poter venire dallo spazio. Ma non è così. La sua origine è ben documentata ed era qui, sulla Terra. In effetti, sul pianeta è trascorso abbastanza tempo per aver sviluppato più di 1.100 specie di orsi acquatici.

Gastrite: cinque piante medicinali possono aiutarti a prevenire questa condizione