Quando il gonfiore può essere grave?: 5 malattie che hanno questo sintomo

Il gonfiore dovrebbe essere il sintomo o la sensazione più comune tra gli adulti. Non importa se si tratta di stress, allergia alimentare o un alimento particolare, ci siamo passati tutti.

È un sintomo scomodo che può essere doloroso, ma ci sei così abituato che non ci presti molta attenzione. Ma come sintomo, il gonfiore può essere un indicatore di malattie o condizioni più gravi che richiedono cure o cure mediche.

Di seguito, puoi rivedere quali malattie potresti avere, quando il gonfiore si aggiunge ad altri sintomi e diventa un problema più pericoloso:

Intolleranza al lattosio

Tra 30 minuti e 2 ore dopo aver mangiato cibi con lattosio, le persone soffrono di gonfiore che può essere accompagnato da coliche, gas, diarrea, nausea e persino vomito.

Appendicite

Solitamente il sintomo più riconoscibile è il dolore improvviso al fianco destro, nel settore inferiore; Inoltre, può iniziare dall’ombelico prima di sentirsi di lato e tende a peggiorare se si tossisce. Ma puoi anche aggiungere gonfiore, nausea, leggera febbre e flatulenza.

Genere non binario: cosa significa l'identità della cantante Demi Lovato?


Sindrome dell’intestino irritabile

Meglio conosciuto come colon irritabile, questo è un disturbo frequente dell’intestino crasso altamente associato allo stress, ma può anche essere causato dopo aver subito un’infezione intestinale. I sintomi dell’intestino irritabile sono caratterizzati dall’essere più fastidiosi che pericolosi e insieme a gonfiore, coliche, gas, gonfiore e cambiamenti nell’aspetto dei movimenti intestinali si verificano.

Ulcera peptica


Queste piaghe interne compaiono sulla parete interna dello stomaco e sono caratterizzate dal causare molto dolore, simile al bruciore, oltre a gonfiore, bruciore di stomaco e intolleranza a cibi molto grassi.

Morbo di Crohn


Questa malattia cronica provoca l’ infiammazione del tratto digestivo in diversi punti. Quando una persona ne soffre, il gonfiore è accompagnato da sintomi più complicati come diarrea, dolore addominale, febbre, affaticamento, perdita di peso involontaria, anemia e persino alterazioni della pelle come l’orticaria.

Questo articolo è concepito per essere informativo e non intende fornire consigli o soluzioni mediche. Chiedi sempre al tuo medico o specialista se hai domande sulla tua salute o prima di iniziare il trattamento.

Non lasciarti ingannare: se non consumi questi semi, non hai una dieta sana