Lo studio dice che potrebbe esserci vita sotto la superficie di Marte

Secondo un nuovo studio della Brown University negli Stati Uniti, i microbi potrebbero vivere sotto la superficie di Marte . I risultati sono stati ottenuti dopo aver analizzato alcuni meteoriti che hanno viaggiato dal pianeta rosso alla nostra Terra. 

Per molti anni si è creduto che questa teoria fosse impossibile, e nessuno poteva immaginare che potesse esserci vita, come la conosciamo, in un ambiente inospitale come Marte. E il fatto è che la superficie del pianeta è sterile, è costantemente irradiata ed è estremamente fredda.

Ma negli ultimi anni si è scoperto che sotto il suo suolo le condizioni sarebbero cambiate. Sono stati scoperti piccoli laghi di acqua sotterranea, e si ritiene che questi potrebbero essere acqua allo stato liquido, che potrebbe essere abitabile per alcuni microbi. 

C’è vita?

“Non sappiamo se la vita sia mai iniziata sotto la superficie di Marte, ma se così fosse, pensiamo che ci sarebbe abbastanza energia per sostenerla fino ad oggi”, ha detto Jesse Tarnas, il ricercatore capo dello studio pubblicato su EarthSky.

Cancro al colon: sintomi da tenere d'occhio

Secondo la ricerca di Tarnas, basata su informazioni raccolte dai meteoriti marziani di tutto il mondo, alcune di queste rocce avrebbero gli ingredienti necessari per consentire la vita. 

Innanzitutto, l’ambiente potrebbe essere simile al sottosuolo terrestre, quindi hanno cercato gli ingredienti essenziali per i batteri terrestri, gli elementi radioattivi: torio, uranio e potassio, tutti minerali solforici che potrebbero essere trasformati in solfati.

I risultati sono stati i migliori, tutti e tre sono stati trovati in grandi quantità su rocce diverse. Si ritiene infatti che sarebbero le rocce più antiche che avrebbero potuto essere dimora di microrganismi . Ma non è chiaro se siano ancora lì.

Se le conclusioni di Tarnas e del suo team sono corrette, la futura esplorazione marziana dovrebbe concentrarsi sullo scavo sotto la superficie per cercare la vita sul pianeta. E purtroppo, le missioni su Marte programmate potranno andare solo a 2 metri sottoterra.