L’avocado è un ottimo alleato per la salute intestinale: lo confermano due studi

Due studi hanno identificato l’avocado come un ottimo intestino e sostenitore della salute, motivo sufficiente per dare un’occhiata più da vicino ai suoi benefici.

Entrambe le indagini si sono concentrate sul frutto e sui suoi effetti sul funzionamento gastrointestinale, in particolare sulla composizione della flora intestinale, chiamata anche microbiota.

Questo sistema, composto da miliardi di microrganismi, fornisce agli esseri umani funzioni uniche come la digestione dei nutrienti e la produzione di vitamine, tra le altre, secondo Gut Microbiota For Health .


Benefici dell’avocado per l’intestino

Gli studi sono stati pubblicati da The Journal of Nutrition e PubMed e hanno basato la ricerca su studi in cui sono state trattate persone con obesità.

Nell’analisi rilasciata dall’Università dell’Illinois, sono stati trattati 163 adulti obesi o in sovrappeso. Sharon Thompson, capo progetto, ha commentato che l’avocado produce sazietà e che aiuta a ridurre il colesterolo nel sangue, ma che il suo effetto sull’intestino era sconosciuto.

Lo specialista ha evidenziato che i risultati del consumo quotidiano del frutto hanno determinato una maggiore abbondanza di batteri in grado di fermentare la fibra. Ciò dimostra che l’avocado influenza la fisiologia digestiva e le funzioni metaboliche del microbiota intestinale.

Ovaie: quando devo preoccuparmi dei sintomi anormali?

Prevenzione delle malattie

La seconda indagine ha anche osservato una stimolazione della flora intestinale da parte dell’avocado, che potrebbe prevenire malattie croniche o migliorare l’efficienza del metabolismo.

In Better with Health si avverte che per favorire la salute intestinale, non basta solo l’assunzione di frutta, poiché bisogna garantire di inserire nella dieta anche cibi fermentati, come yogurt o kefir, oltre alla fibra solubile.

Gli esperti ricordano che gli avocado sono ricchi di fibre alimentari e acidi grassi monoinsaturi, ampiamente raccomandati nei programmi di alimentazione sana.

Avvertono anche che concentrarsi sul microbiota intestinale potrebbe trattare numerose malattie croniche sempre più diffuse nel mondo occidentale, come allergie, cancro, diabete, obesità e malattie neurodegenerative.

Questo articolo è concepito per essere informativo e non intende fornire consigli o soluzioni mediche. Chiedi sempre al tuo medico o specialista se hai domande sulla tua salute o prima di iniziare il trattamento.