Kombucha nella stagione fredda: cosa cambia in base alla stagione?

Il kombucha dal 2019 è diventato la bevanda da consumare per la salute. Questo tè fermentato è una fonte naturale di probiotici, antiossidanti, potrebbe aiutare a controllare il diabete e avrebbe più benefici del tè verde .

Per questo motivo molti fermentatori lo hanno aggiunto alla loro dieta e hanno iniziato a produrlo in casa. Ma i fermenti ingannano e cambiano a seconda della stagione.

Perché il freddo è il nemico?

Il caldo e le temperature miti sono i migliori amici di questi alimenti. I batteri prosperano in quelle condizioni. Quando fa freddo, invece, i  microrganismi, gli SCOBY, entrano in uno stato dormiente e non sono più attivi.

Il problema più grande è che a causa della variazione del pH, il liquido potrebbe contaminarsi e apparire dei funghi. Ma se questo non accade, il peggio che potrebbe accadere è che ci voglia qualche settimana in più per fermentare.


Come conservo il mio kombucha in questo momento?

Per non perdere la tua bevanda, dovresti cercare gli spazi di calore nella tua cucina. Un’opzione è lasciare che continui a fermentare vicino ai fornelli o posizionare il barattolo in alto, poiché il calore “sale” e rimane nelle parti più alte di una stanza.

Ptosi palpebrale: cosa comporta la malattia sofferta da Claudio Palma?

Gli esperti dicono che possono avvolgere il barattolo in strati di stoffa o asciugamani, in modo che non si raffreddi così rapidamente.


Inoltre, se inizi a fermentare in un momento con meno calore ambientale, puoi raddoppiare la quantità di batteri iniziali, per evitare drastici cambiamenti di pH che possono danneggiare la produzione.

Questo articolo è concepito per essere informativo e non intende fornire consigli o soluzioni mediche. Chiedi sempre al tuo medico o specialista se hai domande sulla tua salute o prima di iniziare il trattamento.