Allergia allo iodio? Conosci le reazioni che il corpo può subire con i test di contrasto

La dottoressa specialista  Carolina Herrera ha  raccontato attraverso i suoi social che recentemente, durante una visita medica, ha avuto una reazione allergica .

Il medico ha detto a Las Últimas Noticias  che ha avuto una reazione anafilattica derivata dal liquido di contrasto . Sebbene non fosse la prima volta che veniva fatto un test del genere, Herrera vide il suo viso gonfiarsi, la sua bocca era leggermente deformata e aveva difficoltà a respirare con molta tosse.

È una reazione allergica a un mezzo di contrasto iodato (che contiene iodio) per un urogramma . Sono reazioni comuni, ma non comuni, e si stima che si verifichino solo nel 5-8% delle persone che si presentano per uno di questi test.

I liquidi di contrasto vengono utilizzati per eseguire diverse radiografie, scansioni TC o studi di grande complessità. Di solito vengono somministrati per via endovenosa e consentono di rendere visibile la differenza nell’assorbimento delle radiazioni negli organi.

Come faccio a sapere se ho un’allergia?

Al momento non ci sono test allergologici che dimostrino se potresti avere una reazione avversa al liquido o meno. Alcune pubblicazioni statunitensi raccomandano un patch test, ma potrebbe non essere altrettanto efficace.

Emicrania o mal di testa? Così puoi differenziarli

L’immunologo del Millennium Institute of Immunology and Immunotherapy (IMMI), Flavio Salazar, ha commentato a LUN che “le reazioni allergiche sono una sorta di immunizzazione difettosa . Per fare uno shock anafilattico come quello che ha fatto lei, hai bisogno di un’esposizione primaria. La prima volta che si è esposti ad un allergene non si genera una reazione, ma si genera una quantità di anticorpi e di altre cellule che, al secondo contatto, scatenano una reazione di questo tipo”.

Sintomi in base alla gravità

La manifestazione di questa allergia può essere suddivisa in lieve, media e grave . Quando è lieve, si avverte calore nella zona in cui è stato applicato il contrasto: nausea, sudorazione, si può avvertire un sapore metallico in bocca, prurito o lieve orticaria.

Per i casi moderati, le persone di solito hanno disturbi del ritmo cardiaco o ipertensione . Casi gravi, come quello del dottor Herrera, possono sfociare in una reazione anafilattica, con convulsioni, insufficienza renale acuta, edema polmonare e persino arresto cardiaco .

Menopausa e climaterio: vedi perché sono diversi e come puoi distinguerli